Fuji X-T1: super mirrorless, nuova ammiraglia tropicalizzata

fuji x-t1 Bari 01

Lancio ufficiale, dopo le tante indiscrezioni in rete dei giorni scorsi, per la Fuji X-T1, nuova mirrorless, nuova ammiraglia della serie X di Fujifilm.
Una macchina fotografica tutta nuova che segna un’inversione di tendenza del marchio già nel design del corpo. Qualcosa che si allontana dal modelli visti fin qui e che si avvicina alle Olympus O-MD EM-1 e alla nuovissima Sony a7/a7r.
Una mirrorless solida (misura 129 x 90 x 47 mm e pesa 440 grammi) con il mirino elettronico al centro del corpo macchina (con l’asse ottico dell’obiettivo) invece che sul lato sinistro. Insomma, un design che prende spunto dalle reflex analogiche di tanto tempo fa.
La Fuji X-T1 ha un corpo “tropicalizzato” (grazie a 80 guarnizioni), protetto dalla polvere e dagli spruzzi nonché al gelo fino a -10°C, e perciò pronto a lavorare anche nelle condizioni più difficili. Ha selettori meccanici e presto disporrà di un corredo di ottiche tropicalizzate, tutte disponibili nel corso del 2014: XF18-135mm F3.5-5.6 R OIS WR, XF16-55mmF2.8 R OIS WR e XF50-140mmF2.8 R OIS WR.
Il Battery Grip Verticale opzionale (VG-XT1) possiede la stessa resistente struttura della fotocamera; è anch’esso protetto dagli elementi atmosferici avversi.
C’è il Wi-Fi incorporato, con controllo remoto utilizzando smartphone e tablet.

fuji x-t1 Bari 02

Il sensore, un CMOS APS-C da 16 megapixel, è l’X-Trans, filtro ottico passa-basso (OLPF), già visto sulla Fuji X-E2. Anche il mirino elettronico incorporato “Real Time” deriva da quello della X-E2: ha una risoluzione di 2,36 milioni di punti, ma offre un ingrandimento maggiore, 0.77x, e lavora con un ritardo di visualizzazione minimo, 0.005 secondi. Scrive Fujifilm: “un decimo della velocità consentita dalle fotocamere attuali”.
Il processore EXR II corregge anche la sfocatura ai bordi dell’obiettivo, così come la sfocatura per diffrazione provocata dalla ridotta apertura del diaframma. La qualità dell’immagine è ulteriormente migliorata con l’impiego del Lens Modulation Optimizer (LMO) per fotocamere a ottica intercambiabile.
Sul dorso della macchina un display LCD da 3 pollici, orientabile in verticale, con 1 milione di punti e un vetro di protezione in cristallo temperato.

fuji x-t1 Bari 03

Mirino elettronico: 4 modalità di visualizzazione

Il mirino di X-T1 ha un’interfaccia grafica di nuova concezione, che offre dettagli chiari e una comoda visione delle impostazioni correnti.

Sono quattro le modalità di visualizzazione:
1.    “FULL” sfrutta appieno l’elevato rapporto di ingrandimento del mirino per dare un’eccellente visione della scena inquadrata.
2.    “NORMAL” offre un’ottima visione che comprende le impostazioni di ripresa correnti.
3.    “DUAL” è progettata per la messa a fuoco manuale con un’intelligente vista combinata dove la visione normale e l’area di messa a fuoco manuale possono essere controllate contemporaneamente (con Digital Split ImageTM o Focus Peak Highlight)*4.
4.    Quando la fotocamera è posta verticalmente, in modalità ”NORMAL” e ”FULL”, l’interfaccia ruota automaticamente per la visione “PORTRAIT” [ritratto].

AF più veloce

L’accoppiata processore d’immagine EXR Processor II e sensore X-Trans CMOS II, dotato di AF a rilevazione di fase incorporata, offre un ritardo in fase di messa a fuoco, di soli 0,08 secondi.
Il tempo di avvio è di 0,5 secondi, il ritardo allo scatto di 0,05 secondi, l’intervallo tra gli scatti di 0,5 secondi.
La X-T1 può scattare con una velocità fino a 8 fotogrammi al secondo con tracking AF. E’ il primo modello compatibile con le schede di memoria ultra veloci SDXC UHS-II.

Comandi tradizionali

X-T1 ha cinque selettori meccanici sulla parte superiore del corpo macchina, due ghiere di comando sulla parte anteriore e posteriore e sei tasti funzione completamente personalizzabili. La parte superiore del corpo macchina include selettori in alluminio sovrapposti per regolare la velocità di scatto, la compensazione dell’esposizione, la sensibilità ISO, le modalità di scatto e di misurazione; ciascun selettore è progettato per girare con un rassicurante clic, mentre le superfici zigrinate offrono una presa sicura quando si effettuano le regolazioni.

fuji x-t1 Bari 04

Con i valori di esposizione chiaramente contrassegnati, le impostazioni possono essere controllate a colpo d’occhio senza dover utilizzare il display LCD posteriore; inoltre, i selettori sono disposti in modo tale che le funzioni possano essere modificate senza togliere l’occhio dal mirino. I sei tasti funzione personalizzabili e le due ghiere di comando disposte sulla parte anteriore e posteriore completano il quadro.

Accessori dedicati

– Vertical Battery Grip (VG-XT1), totalmente integrato nel corpo macchina sia in posizione normale che verticale, è resistente agli agenti atmosferici. L’impugnatura comprende il pulsante di scatto, selettori a doppio comando, pulsanti AE-L e AF-L, pulsante “Focus-assist” e “Key Lock Lever” con il medesimo orientamento del corpo macchina.
– Flash EF-X8 (numero guida 11), fornito con la fotocamera, ha un corpo compatto che si adatta perfettamente alla struttura di X-T1 e offre performance proprie del “Super intelligent flash” di Fujifilm.
– Metal Hand Grip (MHG-XT) è perfetto per le lunghe sessioni fotografiche. La batteria e la scheda di memoria possono essere sostituite senza sganciare l’impugnatura, anche quando la si usa su di un cavalletto. L’impugnatura funziona anche da piastra ad aggancio rapido sul cavalletto.
– Custodia dedicata in pelle BLC-XT1  New
– Quattro flash dedicati (EF-X8 New, EF-X20, EF-20, EF-42)
– Filtri di protezione (PRF-39, PRF-52, PRF-58, PRF-62 e PRF-72 (New per XF10-24mmF4 R OIS)
– Scatto remoto RR-90
– Microfono stereo MIC-ST1
– Accoppiatore CC   CP-W126 New
– Adattatore CA   AC-9V New

Fonte: www.dphoto.it